C.I.S.A.F.  Collegio Indipendente Subalpino Arti Farmaceutiche

P.I.: 09293960010

    Antivirali e Covid 

    In questo periodo nelle Farmacie sono giunte numerose richieste di informazioni attendibili riguardo ai tre nuovi farmaci antivirali Remdesivir (Gilead), Paxlovid (Pfizer) e Molnupiravir (Glaxo) che si sono dimostrati efficaci nel trattamento del Covid; dato l’interesse della materia ecco alcune brevi note ad essi relative.

     

     

     

    Remdesivir
    Non è un farmaco studiato espressamente contro l’infezione da Coronavirus, ma è stato sviluppato per il trattamento delle infezioni dai virus Ebola e di Marburg. Il suo meccanismo d’azione consiste nel contrastare l’attività dell’RNA polimerasi, limitando così la replicazione del virus all’interno delle cellule infettate. Il farmaco si è dimostrato efficace nel ridurre il numero di ricoveri in terapia intensiva, nell’accelerare il recupero tra i pazienti con la COVID-19 in stato avanzato e nel ridurne la mortalità. Il suo nome commerciale è Veklury: è disponibile solo in flaconi da 100 mg di polvere per infusione, Ogni flaconcino contiene 100 mg di remdesivir. Dopo la ricostituzione, ogni flaconcino contiene 5 mg/mL di soluzione del farmaco. L’utilizzo è esclusivamente ospedaliero. Di seguito è riportata la posologia tratta dalla scheda tecnica dell’AIFA: Posologia Il dosaggio raccomandato di remdesivir negli adulti e negli adolescenti (di età compresa tra 12 e meno di 18 anni che pesano almeno 40 kg) è:

    • giorno 1: singola dose di carico di remdesivir 200 mg somministrata tramite infusione endovenosa •
    • dal giorno 2 in poi: 100 mg somministrati una volta al giorno tramite infusione endovenosa.

    Durata del trattamento 

    • Pazienti adulti e adolescenti con polmonite che richiedono ossigenoterapia supplementare(ossigeno a basso o alto flusso o altro tipo di ventilazione non invasiva all’inizio del trattamento) La durata totale del trattamento deve essere di almeno 5 giorni e non deve eccedere i 10 giorni. 
    • Pazienti adulti che non richiedono ossigenoterapia supplementare e presentano un aumento del rischio di progressione a COVID-19 severa: 
    • Il trattamento deve essere iniziato il prima possibile dopo la diagnosi di COVID-19 ed entro 7 giorni dalla comparsa dei sintomi 
    • La durata totale del trattamento deve essere di 3 giorni.

    Tra i principali effetti collaterali: eccessivo aumento delle transaminasi, cefalee, nausea e possibili eruzioni cutanee. Per ulteriori informazioni di seguito il link alla scheda tecnica dell’AIFA: https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/bancadatifarmaci/farmaco?farmaco=048854

     

     


    PF-07321332 e Ritonavir (Paxlovid)
    Paxlovid è il nome commerciale di un mix di due principi attivi il PF-07321332 (o Nirmatrelvir) ed il Ritonavir che si presentano sotto forma di due compresse diverse rispettivamente da 150 e 100 mg. da assumersi contemporaneamente ogni 12 ore per 5 giorni di trattamento. Il meccanismo di azione del PF-07321332 riguarda l’inibizione della proteasi 3CL indispensabile alla replicazione del virus, mentre quella del Ritonavir è l’inibizione del citocromo P450 3A4 (CYP3A4) così da ritardare il metabolismo del Nirmatrelvir; da questa azione del PF-07321332 deriva la necessità di un’attenta valutazione delle interazioni possibili durante l’uso contemporaneo di altri farmaci metabolizzati dal CyP450, come neurolettici, cardiovascolari o analgesici. Effetti collaterali più frequenti sono disturbi gastrointestinali, diarrea, iperlipidemia, mialgia e possibili rash cutanei. Per ulteriori informazioni di seguito il link alla scheda tecnica dell’AIFA: https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/bancadatifarmaci/farmaco?farmaco=049853

     

     

    Molnupiravir Il suo meccanismo di azione è l’inibizione dell’RNA polimerasi virale in modo simile a quello del Remdesivir. Il suo nome commerciale è Lagevrio ed è disponibile in capsule da 800 mg.da assumersi ogni 12 ore per 5 giorni. Gli effetti indesiderati più comuni sono diarrea, nausea, vertigini e mal di testa. Per ulteriori informazioni di seguito il link alla determina di approvazione in G.U.: https://www.aifa.gov.it/documents/20142/961234/Determina_DG-1644-2021_Lagevrio-molnupiravir.pdf
    In questi giorni si era aperto un acceso dibattito a causa della necessità di utilizzare questi farmaci quanto prima possibile dalla comparsa dei sintomi; con soddisfazione è stata approvata la possibilità di distribuzione tramite le Farmacie territoriali . Soprattutto per gli antivirali per via orale non si comprendeva perché non ne fosse consentito l’utilizzo diretto da parte dei Medici di Base e la loro distribuzione attraverso le Farmacie Territoriali, accelerando al massimo la tempestività della terapia.
    Il costo per trattamento del Paxlovid è di circa 660 euro, del Remdesivir di circa 2100 euro e del Molnupiravir 610 euro; costi relativamente alti ma estremamente convenienti per il SSN soprattutto tenendo presente che la spesa giornaliera di ospedalizzazione di un paziente Covid è stata stimata a circa 709 euro, mentre in terapia intensiva a circa 1.680 euro; ricordiamo che questi farmaci riducono del 60-85% sia il numero che la durata delle ospedalizzazioni e sono quindi un’arma molto efficace nel controllo dell’epidemia da Sars-CoV-2.

    pulsante convegno 2022

    Eventi C.I.S.A.F.

    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29